COMPRENDERE IL RESURFACING DELLA PELLE

 

Nella seconda metà di questo secolo, le persone hanno avuto sempre più tempo da trascorrere fuori casa rispetto alle generazioni precedenti. Molte ore trascorse nella società e l'aumento delle vacanze invernali ed estive, hanno chiesto di pagare il conto alla cute delle persone. Le rughe premature sono più comuni adesso come mai prima d'ora. Entrambi, uomini e donne, si rivolgono alla chirurgia estetica per ridurre ed eliminare le lesioni precancerose della pelle che prendono il nome di cheratosi.

Se ti stai chiedendo come il resurfacing cutaneo con lasers, peelings chimici o dermoabrasione, potrebbe migliorare l'immagine della tua pelle, la tua autostima o la tua salute, devi sapere in che cosa consistono queste tecniche e quali possono essere le tue aspettative. Questo sito non può rispondere a tutte le tue domande, ma questo può aiutarti a rispondere ai quesiti più comuni che ti puoi porre. Il successo della Chirurgia estetica è il risultato di un buon rapporto fra paziente e chirurgo.

La fiducia s'instaura durante la visita preoperatoria ed è basata su realistiche aspettative e su di una buona esperienza medica.

Il tuo chirurgo può rispondere alle tue specifiche domande riguardo alle tue necessità.

 

 

IL LASER RESURFACING FA AL CASO TUO?

 

Il requisito essenziale per ogni tipo di trattamento è una buona salute e realistiche aspettative. Le procedure di resurfacing della cute non possono creare una pelle perfetta, quindi l'obiettivo è migliorare l'immagine della pelle il più possibile.

 
 

Il tipo di pelle, il colore, la razza e l'età sono fattori importanti che devono essere considerati prima del trattamento. Se hai la pelle nera, problemi allergici, pregresse ustioni, una storia di brutte cicatrici o esposizioni a radiazioni, avresti bisogno di una speciale valutazione per determinare se sei un giusto candidato per queste procedure. Se hai avuto episodi di vesciche o di pieghe attorno alla bocca (herpes), informa il tuo chirurgo di questa condizione.

Prima di decidere per una procedura di resurfacing della pelle, il tuo chirurgo plastico estetico dovrebbe consigliarti un trattamento di preparazione prima della procedura, per intensificare il risultato e ridurre il periodo di guarigione.
Se hai subito un danno intenso a causa dell'invecchiamento o di un trauma, potrebbero essere necessarie più procedure associate.

 

 

PRENDERE LA DECISIONE PER UN RESURFACING CUTANEO

 

Sia che tu decida di essere sottoposto ad un resurfacing per motivi estetici che per ragioni funzionali, la tua scelta di un chirurgo plastico estetico qualificato è di primaria importanza. Il chirurgo esaminerà la tua pelle per valutare i fattori che possono influire sui risultati del trattamento e per determinare la giusta procedura in base alla tua condizione. Tu ed il tuo chirurgo discuterete del tuo caso, delle aspettative e dei rischi. La fiducia si costruisce attraverso queste discussioni e l'accordo fra te ed il tuo chirurgo è un requisito essenziale per il successo chirurgico che verrà.

Dopo aver preso la decisione di procedere con laser resurfacing, peelings chimici o dermoabrasione, verranno discusse tutte le opzioni del trattamento ed i relativi rischi. Riceverai informazioni anche sui vari tipi di procedure possibili. Ricordati che nessun tipo di trattamento può arrestare il processo d'invecchiamento. Dopo aver eseguito un peeling, devi utilizzare una protezione solare totale per alcuni giorni. Il tuo chirurgo ti chiederà la tua storia clinica (anamnesi), ti spiegherà l'eventuale tipo di anestesia ed i costi. Il tuo chirurgo ti potrebbe consigliare anche qualche altro trattamento da associare, allo scopo di ottenere il massimo risultato per la tua immagine.

 

 

COMPRENDERE IL RESURFACING

 

La cute è costituita da epidermide e derma. All'interno del derma ci sono 2 strati, entrambi costituiti da collagene, che si perde con l'età e con l'esposizione solare. Se lo strato più profondo (strato reticolare) viene danneggiato, si forma la cicatrice, mentre lo strato più superficiale del derma (strato papillare) guarisce da eventuali danni senza cicatrici. In un peeling chimico, il chirurgo applica una sostanza chimica sulla pelle. L'acido glicolico è il più blando. L'acido tricloracetico (TCA) può essere utilizzato per ottenere risultati più profondi di levigatura. Il peeling più profondo viene eseguito con fenolo.

Prima di ogni peeling, il viso viene prima trattato e pulito con una soluzione per rimuovere il sebo e preparare la pelle alla penetrazione profonda. Quando l'agente chimico viene applicato, l'epidermide viene rimosso e la sostanza chimica penetra nei primi strati.
La dermoabrasione è una tecnica chirurgica per trattare alcune cicatrici e rughe profonde. Il chirurgo usa un anestetico locale e/o un'agente refrigerante per rendere la cute insensibile; poi usa una rotella abrasiva ad alta velocità per rimuovere gli strati più superficiali della pelle, fino ad arrivare ad un livello tale da ottenere il miglior risultato. L'estensione e la profondità delle cicatrici ed il grado di severità delle rughe, determinano il tempo del trattamento chirurgico.
Il laser è utilizzato per il resurfacing facciale quando ci sono rughe da eccessiva esposizione solare e cicatrici da acne.

L'alta energia del laser vaporizza gli strati superficiali della pelle istantaneamente, senza sanguinamento e con minimo trauma per la cute.

 

 

ASPETTATIVE DOPO IL TRATTAMENTO

 

Subito dopo il trattamento, il chirurgo applicherà sulla tua pelle una medicazione. Il gonfiore e le croste che si possono formare sono del tutto normali. Verranno applicate pomate per ammorbidire la pelle per circa 7-10 giorni. Il rossore della pelle che persiste dopo l'iniziale guarigione, richiede tempo per attenuarsi. Il chirurgo spesso consiglia anche una dieta leggera, evitare temperature estreme ed attività fisiche troppo intense.
E' assolutamente fondamentale che tu segua le istruzioni del tuo chirurgo dopo il trattamento. Potresti sentire la pelle tirare o avere arrossamenti nei giorni successivi l'intervento; segnalalo al tuo chirurgo immediatamente.

Dopo circa 1-2 settimane, inizierà a rigenerarsi la nuova pelle, di colore rosa, sottile e senza rughe. Sono necessarie alcune settimane prima che il rossore scompaia definitivamente. Si consiglia di utilizzare una protezione solare per proteggere la cute, mentre si creano i nuovi pigmenti. I pazienti saranno avvertiti che la pelle rimarrà luminosa a lungo, fino a quando non verranno ripristinati i pigmenti cutanei.

La chirurgia plastica facciale fa il possibile per correggere le imperfezioni facciali e i segni dell'invecchiamento che possono minare la propria autostima. Attraverso il miglioramento del tuo aspetto, la chirurgia plastica facciale può aiutarti a sentirti meglio con te stesso.

L'assicurazione generalmente non copre la chirurgia per pure ragioni estetiche.
La chirurgia per correggere deformità e danni da incidenti traumatici dovrebbe essere rimborsata totalmente o in parte.
E' una responsabilità del paziente scegliere un'assicurazione informandosi sul grado di copertura.

 
 
 
Rimozione tatuaggi, chirurgo plastico San Marino, Rimini, Cesena, Forlì, Ravenna, Pesaro, trattamenti laser.
[ND] web design      
realizzazione siti web Bologna